PROGRAMMA ASSOCIATIVO UCID – Gruppo Lombardo

PER IL TRIENNIO 2014-2016
Elaborato dal Segretario Regionale, presentato per l’approvazione al Consiglio Regionale del 22 Settembre 2014 ai sensi dell’art. 18 dello Statuto vigente.

Nel corso delle riunioni del Consiglio Regionale del 28 maggio 2014 e 3 luglio 2014 sono state effettuate le nomine del Presidente, dei Vice Presidenti, del Segretario e del Tesoriere in carica per il triennio in corso.

Oggi, dopo tale avvenimento statutario, il Segretario Regionale in carica, ottemperando alle sue specifiche funzioni attribuitegli dal vigente Statuto all’art.18, sottopone ai Consiglieri il programma triennale di massima e, così come previsto nel citato Statuto (art.15), ne chiede l’approvazione .
Anche in una situazione economica-finanziaria molto difficile, situazione che ci può trovare incerti sulle scelte future e, magari, riottosi alla partecipazione attiva alle iniziative del Gruppo, non bisogna demordere, siamo Ucidini e ce ne vantiamo, la Fede ci sostiene e senz’altro potremo trovare la giusta via per uscire dalla crisi economica che ci attanaglia.
In particolare, il nostro Gruppo si vedrà impegnato in momenti di forte spiritualità e concretezza come l’organizzazione di convegni con idee innovative ed anche pionieristiche sia organizzati su una intera giornata sia se serve su due o tre giornate con il fine della formazione imprenditoriale – dirigenziale per creare dei momenti di reciproca conoscenza e amicizia fra le sezioni e di comunione spirituale. Offriremo come relatori protagonisti e leader che interessino i soci e che possano avere una ricaduta sul nostro territorio per portare ad una valorizzazione delle nostre imprese con un’ attenzione alla società civile ed al BENE COMUNE .
In sintonia con la Commissione di nuova costituzione elaboreremo un adeguato progetto triennale utile anche dare un orientamento alle sezioni tenendo anno dopo anno un fil rouge come tema da affrontare in collegamento con il Gruppo Lombardo.
Ancora, presteremo una attenzione particolare alle Sezioni più piccole, per incrementare il numero dei soci, ricordando che vale sempre più la qualità che non la quantità.
La nostra attenzione nel corso del triennio si indirizzerà ai giovani, costituendo il Gruppo Giovani regionale, che rappresentano il vero futuro della UCID, alla componente femminile e alla famiglia oggetto di continui attacchi ma secondo noi risorsa primaria e insostituibile per la nostra società .
Verranno organizzati incontri e tavole rotonde che ci permetteranno una maggiore coesione fra i soci e tra le sezioni regionali. Il sito internet regionale verrà riqualificato anche al fine di permettere una maggiore e migliore visibilità alla nostra associazione.
Il Gruppo Lombardo, anche al fine del raggiungimento dei suoi scopi statutari, si propone di continuare le propria iniziative sulla base delle seguenti priorità:

– Il tema che svilupperemo da oggi fino alla fine del 2015 sarà legato all’ EXPO 2015 dal tema “Nutrire il pianeta – energia per la vita”, è una propria sfida per umanità, i governi, le istituzioni e le imprese. Come alimentare la popolazione ma anche come e cosa produrre,come garantire quantità e qualità del cibo. Il tema del cibo e dell’alimentazione ben si conciliano con la salute, il benessere la salute e la popolazione. L’eccellenza alimentare si utilizza per descrivere un popolo,le sue tradizioni, il territorio e la sua salvaguardia.
Questo tema ci vedrà impegnati per i prossimi mesi fino alla fine del 2015, dovremo promuovere iniziative sia presso il Padiglione Italia sia sul nostro territorio con visite alle aziende enogastronomiche, promotori ed accompagnatori del tema stesso anche con visite ad aziende eccellenti presenti sul nostro territorio Lombardo.
convegni riguardanti la sicurezza alimentare lungo tutta la filiera alimentare, da coordinare con le altre regioni limitrofe e con l’UCID Nazionale.

– Il tema etica nello sport che vedrà impegnati sopratutto i giovani UCID come utenti coinvolgendo anche altre associazioni impegnate in questo ambito vicine alla nostra realtà.
Quindi, per quanto di competenza, il Gruppo Lombardo propone il seguente “programma di massima” triennale.

PROGRAMMA

Mi preme iniziare questo mio programma riportando la presentazione del nostro Presidente datata Luglio 2014 e già letta il giorno dell’elezione unitamente alla convocazione di questo Consiglio Regionale (allegata):

– Costituzione della Commissione del Gruppo Regionale Lombardo che seguirà l’attività nel corso del triennio (lettera allegata).

– Coinvolgimento di tutte le Sezioni per il miglior raggiungimento degli scopi sociali, al fine di avvicinarci il più possibile al territorio.

– Coordinamento con tutte le Sezioni al fine di organizzare più Convegni Regionali nell’ anno e le altre iniziative valutando anche opportunità territoriali solo di un’area del gruppo lombardo anche con 3 o 4 sezioni di un area territoriale es. Lombardia sud-orientale ecc..

– Mantenimento di contatti con gli Istituti Universitari presenti sul territorio lombardo. La qualità è la chiave per il futuro, la globalizzazione ed i progressi fatti dall’uomo e che ancora verranno fatti in questo terzo millennio ci obbligano ad un adeguamento qualitativo non sempre facile. Il nostro Gruppo si prefigge di evidenziare le qualità dei suoi soci mettendole a disposizione di tutti. Per far ciò si renderà necessaria una maggiore e migliore visibilità forse anche con l’istituzione di una Borsa di Studio indirizzata ai giovani che presentano tesi di laurea su materie legate alla nostra realtà ucidina e/o di impresa.

– Realizzazione dei Gruppi UCID Giovani come per altre esperienze territoriali partendo con il coinvolgimento anche dei giovani, ancora dall’università ,delle nostre famiglie o vicine al nostro essere e alle nostre realtà produttive,ragazzi che anche se oggi sono ancora in erba hanno davanti tutte le situazioni per crescere come ucidini e potranno forgiarsi e formarsi per prepararsi fino dai 23-24 anni al mondo del lavoro in ruoli imprenditoriali o pronti a crescere per arrivarci prossimamente. A tal fine verranno promossi diversi incontri con i giovani della UCID su temi di attualità.

– Rivitalizzazione e ricomposizione di alcune Sezioni e creare altre sezioni.

– Attivazione di nuove strategie al fine dei acquisire nuovi soci.

– Comunicazione da migliorare sia all’interno dell’UCID fra le sezioni e sia con il Gruppo lombardo sia con la società civile.

– Miglior sfruttamento, attraverso i nostri soci, dei canali già a nostra disposizione al fine di migliorare i rapporti con i media che permettano una maggior visibilità alla nostra associazione ed alle sue iniziative. A tal fine, si renderà utile la nomina di un delegato-addetto alla comunicazione.

– Potenziamento del sito internet attraverso la formazione di nuovi siti nelle sezioni che non hanno ancora provveduto alla realizzazione. Verranno invitate le singole Sezioni a far pervenire al Gruppo Lombardo articoli e/o comunicati al fine di rendere il sito più appetibile e aggiornato di continuo,solo cosi si rimane connessi con le realtà esterne e a noi vicine ,oltre ad essere un modo per farci conoscere a tutti i potenziali soci interessati al nostro sodalizio e ad attivare cosi un sistema di informazione e formazione continuo utilizzabile e fruibile da tutti i soci ucidini lombardi.

– Coordinamento e massima assistenza a tutte le Sezioni ed informazione di tutti programmi che le sezioni predisporranno per le iniziative formative o di interesse anche sovra sezionale anche per argomenti concordati con il regionali e poi sviluppati con un percorso in modo monotematico nelle varie sezioni.

– Rapporti con la Sede Centrale, presenziando alle riunioni del consiglio nazionale, dell’assemblea nazionale ed in eventuali commissioni nazionali.

– Presenza ai Congressi, Convegni e/o giornate di studio promossi dalla Sede Nazionale.

– Reperimento e coordinamento di eventuali direttive della UCID nazionale.

– Promuovere la presenza della UCID in ogni settore del mondo cattolico.

– Migliorare l’organizzazione degli uffici regionali affrontando anche con la presidenza e tutto la dirigenza del Gruppo la annosa questione della sede e dell’immobile attualmente in uso.

– Reperimento con il Tesoriere delle risorse finanziarie necessarie al fine della copertura delle spese sostenute dal Gruppo, questo sforzo è importantissimo per dare seguito a quanto programmato e quindi chiedo a tutti gli ucidini lombardi di poterci mettere nelle condizioni di poter svolgere al meglio quanto noi come singoli e come gruppo vorremmo realizzare nel prossimo trimestre.

– Rapporti con le Istituzioni Religiose Regionali e Nazionali, interagendo con le professioni religioni cristiane diverse dal Cattolicesimo, ampliando il coinvolgimento religioso di realtà ecumeniche, al fine di addivenire ad un reciproco confronto e verifica. Rapporti con le Istituzioni laiche datoriali Regionali (Confindustria, Confartigianato, Confagricoltura, Coldiretti ecc.) e altre associazioni cristiane (ACLI, MCL ecc.) operanti sul nostro territorio.
– Stampa o mail e inserimento nel nostro sito dell’elenco delle manifestazioni svolte in ogni Sezione nell’anno precedente.

– Stampa o mail list dell’Annuario Soci.

– Assemblea dei Soci del Gruppo secondo le modalità stabilite dallo Statuto.

– Consiglio Regionale.

– Riunione del C.E.R. in base alle necessità del momento.

– Il Presidente o il Segretario incontreranno a rotazione nei prossimi mesi tutte le sezioni per verificare direttamente sul territorio quali sono gli argomenti che si possono trattare e quali possono essere sviluppati in accordo con il regionale.

– Presenza ai Congressi, Convegni e/o giornate di studio promossi dall’UNIAPAC.

– Presenza ai Convegni e/o giornate di studio interregionali.

– partecipare anche ad incontri o convegni organizzati da altre realtà vicine a noi o in comune accordo con loro.

Il programma inerente le attività religiose verrà di volta in volta concordato con il Consulente Ecclesiastico Regionale .
Restano comunque delle iniziative ormai consolidate le seguenti:

– una Giornata di Spiritualità aperta a tutti i soci che verrà organizzata, ogni anno, il sabato antecedente la quinta domenica di Quaresima;

– un pellegrinaggio organizzato che si svolgerà nel corso dell’ anno .

 

CONCLUSIONI

Il programma suesposto, anche in considerazione del fatto che ha valenza triennale, potrà essere rivisto e modificato secondo le necessità del momento ed è, comunque, da intendersi come orientativo. Tutte le variazioni che si andranno ad apportare saranno preventivamente discusse con tutti i Consiglieri del Gruppo che sono sin d’ora invitati ad una partecipazione sempre più attiva alla vita dell’associazione.